Abbonamenti a Riviste Mensili, Periodici e Settimanali - Miabbono.com
menu

Abbonamento a

SPIRITO DI VINO

SPIRITO DI VINO zoom

Offerta abbonamento
per l'estero

europa
usa
altro
Prezzo annuale
€ 78,00
Prezzo biennale
€ 150,00
Prezzo annuale
€ 102,00
Prezzo biennale
€ 200,00
Prezzo annuale
€ 102,00
Prezzo biennale
€ 200,00
2 Anni
12 Copie
17%
60,00
Prezzo di listino 72,00
 
1 Anno
6 Copie
11%
32,00
Prezzo di listino 36,00
 

Abbonamento Digitale

1 Anno
6 Copie
55%
20,00
Prezzo di listino 36,00
2 Anni
12 Copie
42%
30,00
Prezzo di listino 72,00
disponibili anche i NUMERI SINGOLI clicca qui

Il giornale di chi vive intensamente la vita esaltando i propri sensi ed assecondando le proprie emozioni. E' un giornale che mostra e racconta l'aspetto estetico, culturale, umanistico del vino e dell'affascinante mondo che lo completa.

E' odore, sapore e colore. E' tradizione aristocratica e al tempo stesso sudore, determinazione e fatica per realizzare il buono e il bello. Il meglio...sempre MEGLIO.
Spirito di Vino è un club esclusivo dove sono ammesse solo storie e prodotti che contribuiscono a rendere migliore l'uomo, la sua esistenza e il suo rapporto con gli altri.

Al centro di tutto è il VINO che non sarebbe nulla se non vi fossero l'uomo e la donna a valorizzarlo.
Spirito di Vino è un giornale fuori dagli schemi tradizionali, di alto valore simbolico che va al di là dei contenuti delle parole. 

EDITORIALE: Italia, un’opera in cerca d’autore. (di Andrea Grignaffini)
Nell’incrociarsi di quei due assi cartesiani che determinano il nostro qui e il nostro ora, che sono anche i due deittici di voi che ci leggete, c’è un problema di fondo: un problema essenziale che, da solo, basterebbe a polverizzare il qui e l’ora di tutti noi nella sua più basilare essenza. La vacuità. Siamo in Italia, è vero, in questo preciso momento storico. Siamo italiani, anche, ma cosa questo significhi è sempre meno manifesto, e non solo per via di Giorgio Gaber che già nel 2003 verbalizzava l’inefficacia di questa appartenenza, ma anche perché gli stessi segni di questa italianità, prove inconfutabili quali la pizza, gli spaghetti, la Maserati, la mozzarella, Vivaldi e, già che ci siamo, pure i mandolini, non sono più cose nostre, ma elementi sbiaditi partoriti dall’immaginario di qualcun altro.
E poi c’è questa nostra lingua, questo italiano sempre meno italianiz ...





Miabbono.com ti consiglia anche:
abbonamenti riviste  |   regali originali  |   contatti