Abbonamenti a Riviste Mensili, Periodici e Settimanali - Miabbono.com
Area clienti
Login

Ricordami su questo dispositivo
Password dimenticata? Non sei registrato? REGISTRATI ORA
Abbonamenti a Riviste Mensili, Periodici e Settimanali - Miabbono.com
menu

AREA CLIENTI
Ricordami su
questo dispositivo

  Password dimenticata? | Non sei registrato? REGISTRATI

Italia da scoprire: i posti pi¨ belli e sconosciuti del Bel Paese

News rivista BELL'ITALIAAcquista subito

L’Italia racchiude l’80% delle opere d’arte mondiali ed è dotata di oltre 7.000 km di litorale, per non parlare delle catene montuose, dei laghi e dei fiumi. Milioni di turisti, soprattutto durante l’estate e le festività, visitano i luoghi di maggior interesse e forse, per noi italiani, è venuta l’ora di riscoprire località poco note che però hanno il doppio fascino della scarsa folla e della bellezza naturale e artistica.

 

Eccovi alcuni suggerimenti, sparsi per la penisola e adatti a tutte le stagioni.

 

Il lago alpino artificiale di Resia è situato in una delle zone più belle e tranquille dell’Alto Adige, e si contraddistingue per la presenza di un campanile romanico del XVI secolo che emerge dalle acque, unica traccia visibile dell’ormai sommerso borgo di Curon, distrutto e ricostruito più a monte. Qui sembra che il tempo si sia fermato, soprattutto in inverno quando il campanile si può raggiungere a piedi attraversando il lago ghiacciato. La zona ventosa consente di praticare kitesurf durante l’estate o snowkiting durante l’inverno.

 

In Toscana, nelle vicinanze del piccolo borgo di Capalbio, c’è un giardino che trae ispirazione dalle opere di Gaudì: il giardino dei tarocchi. Adornato da splendide sculture, con specchi e ceramiche, che raffigurano i 22 Arcani Maggiori dei Tarocchi, il giardino nasce dalla fantasia dell’artista Niki de Saint Phalle ed è stato realizzato in collaborazione con grandi artisti contemporanei.

 

Cingoli è uno splendido borgo arroccato su una collina in provincia di Macerata, conosciuto come il “Balcone delle Marche” e offre una superba vista panoramica dalle mura castellane, che spazia dall’Adriatico al monte Conero: al tramonto, quando gli altri paesi sono ormai al buio, Cingoli è ancora illuminata dal sole. Nei dintorni c’è anche il parco avventura del lago di Cingoli per gli amanti del genere.

 

Civita di Bagnoregio è conosciuto come La città che muore” a causa del fenomeno di erosione che ne minaccia l’esistenza, ma il borgo medievale in provincia di Viterbo - edificato sulla cima di una rupe e raggiungibile solo a piedi - è considerato tra i più belli d’Italia. Vista spettacolare sul paesaggio carsico della circostante Vallata dei Calanchi, mentre in inverno la rupe emerge da una coltre di nubi. Nei dintorni il lago di Bolsena, lago di origine vulcanica più grande d’Europa.

 

Il giardino di Ninfa è uno dei parchi privati più belli della nostra penisola, in particolar modo durante la fioritura primaverile. Non è un caso infatti che questa oasi naturale in provincia di Latina sia stata una meta visitata da esponenti del mondo letterario come Virginia Woolf, Truman Capote, Ungaretti e Moravia, che qui hanno trovato ispirazione per le loro opere. Questo meraviglioso parco è ornato da una lussureggiante vegetazione e include pittoresche rovine situate nell’area dell’ormai scomparsa cittadina medioevale di Ninfa.

 

All’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso, a un’altezza di 1.460 metri, sorge una delle Rocche più elevate d’Italia: Rocca Calascio. Il castello domina la valle del Tirino e l’altopiano di Navelli, ed è stato scelto come set di alcuni film di grande successo come “Lady Hawke” e “Il nome della rosa”, di cui in queste zone furono girati gli esterni. La rocca è stata ristrutturata negli anni ‘80 e oggi è visitabile gratuitamente.

 

Il Vallone dei Mulini, nella penisola Sorrentina, è quel che resta di uno dei 5 valloni intorno a Sorrento. Venne chiuso a causa della costruzione di Piazza Tasso che isolò completamente gli accessi al sito, creando un clima talmente umido da facilitare la crescita di piante molto particolari.

 

Bussana Vecchia è un suggestivo villaggio di artisti nato sulle rovine di un borgo medievale abbandonato. Una volta abitato da artisti che arrivavano da tutto il mondo, rimane un luogo magico, un laboratorio d’arte a cielo aperto. Nelle stradine e nei vicoletti potrete ammirare botteghe e atelier che sorgono nelle belle costruzioni in pietra.

 

E il percorso potrebbe continuare… Scopri i segreti del Bel Paese con la rivista Bell'Italia.

 


Vai all'archivio