Abbonamenti a Riviste Mensili, Periodici e Settimanali - Miabbono.com
Icona Area Clienti Area clienti
Login

Ricordami su questo dispositivo
Richiedi la password Non sei registrato? REGISTRATI ORA
Abbonamenti a Riviste Mensili, Periodici e Settimanali - Miabbono.com
menu

Area clienti

Le conseguenze del lockdown per il settore della ristorazione

Lockdown e Ristorazione

 

Il settore della ristorazione è uno di quelli che ha vissuto più duramente il lockdown e le fasi immediatamente successive a questo stop forzato, ma necessario, di tutte le attività in Italia.

 

Anche oggi, a mesi di distanza dalla riapertura e quindi dalla possibilità di accogliere nuovamente i clienti all’interno delle proprie strutture, il mondo di ristoranti, bar, pasticcerie e non solo, fa ancora molta fatica a riprendersi e in molti casi si è dovuto addirittura arrendere alla chiusura.

 

Nonostante alla riapertura sono stati molti gli italiani che subito si sono concessi il piacere di una cena fuori, sono molti i fattori che non stanno aiutando nella ripartenza.

 

Basti pensare al distanziamento sociale imposto all’interno delle sale, con i tavoli che devono garantire la corrette distanze sia tra i commensali seduti allo stesso tavolo, sia con quelli dei tavoli vicini. Immaginando una sala con la metà dei posti a sedere, è molto difficile pensare di poter recuperare velocemente i 14 miliardi di euro che il settore della ristorazione ha perso durante il periodo del lockdown.

 

A pesare sulla ripartenza sono anche le nuove abitudini. Basti pensare all’impatto dello smart working su bar e le tavole calde. Le pause pranzo offrivano un punto di ristoro e di relax a moltissimi italiani, oggi molti mangiano ancora a casa.

 

Un altro aspetto che sta pesando moltissimo sulle spalle del settore della ristorazione è rappresentato dagli alti costi per le santificazioni e i prodotti necessari ad esse. Infatti per aprire è necessario garantire la massima sicurezza ai propri dipendenti e ai clienti, poi ogni qualvolta una persona decide di accomodarsi in un ristorante, il tavolo e la sedia andranno sanificati prima dell’arrivo di un nuovo cliente. Questo aspetto è necessario, certo, per poter stare aperti e garantire la sicurezza, ma comunque comporta nuovi costi che incidono e non di poco sui bilanci ballerini di questi periodi.

 

L’estate è da sempre il periodo più intenso per ristoranti e bar, ma con il calo del turismo a settembre saremo costretti a salutare molte delle attività che in questi anni abbiamo conosciuto e amato.

 

Molti nel settore della ristorazione, per aumentare il proprio giro di affari e non perdere ulteriore terreno, si sono aperti al food delivery e con nuove proposte per il take-away. Molti altri invece hanno snellito i propri menù, per velocizzare cene e pranzi così da avere un ricambio di clienti e garantire lo stesso numero di coperti.

 

Le idee sono varie, le riviste di settore sono ricche di spunti e iniziative per aiutare in questa fase.

Noi abbiamo selezionato le migliori e previsto degli sconti per garantire un rapido accesso a queste opportunità di informazioni.

 

Oltre a informarsi bene, leggere e scoprire le migliori case history del momento dalle quali prendere spunto, è necessario stringere i denti e non cadere nello conforto. La ristorazione rappresenta una parte importante del nostro PIL e garantisce a moltissimi italiani un posto di lavoro.

Vai all'archivio