Abbonamenti a Riviste Mensili, Periodici e Settimanali - Miabbono.com
Area clienti
Login

Ricordami su questo dispositivo
Richiedi la password Non sei registrato? REGISTRATI ORA
Abbonamenti a Riviste Mensili, Periodici e Settimanali - Miabbono.com
menu

Abbonamento rivistaARBITER

Scheda rivista ARBITER
zoom

Giudizio degli utenti:
5/5

Tutto ruota attorno al tempo ed è il tempo l'unico vero lusso dell'uomo di oggi.
Il lettore di Arbiter non è solo un amante della qualità e dell’esclusività, ma una persona che ha scelto la strada della raffinatezza, nel modo di apparire e nel modo di essere, un uomo di charme anche extravagante che sa uscire dagli schemi.
Arbiter, con un formato importante, una qualità ricercata della carta e della stampa, nel rigore elegante della grafica e della selezione delle immagini, gioca sul tempo maschile con servizi dedicati al modo di trascorrere in modo raffinato ogni occasione: dai viaggi all'arte del bere e del mangiare; dal piacere di vestirsi a quello di camminare con le calzature più adatte; dalla guida dell'auto e della moto al gioco del golf o alle immersioni subacquee; dalla nautica all'equitazione, con attenzione agli eventi artistici e culturali di rilievo. Numerosi gli inserti e allegati ai 12 numeri annui, come i ricercati inserti Q/E dell’auto e Jackie oppure Mestieri d’Arte, rivista allegata ad Arbiter che racconta l’eccellenza della produzione d’alto artigianato e di design attraverso l’esaltazione delle “3 M”, mente - mano - materia.
Il legno, le pietre preziose, i metalli, la carta, le ceramiche: la rivista racconta come, attraverso genio e sapienza artigianale, le materiedi qualità diventano prodotti di qualità e di design.
L’arte del fare, del saper fare e del far sapere che è ricercata in tutto il mondo.

 

Editoriale (di Franz Botrè)

Più passano gli anni e sempre più mi allontano dalla Moda. parlo di quella maschile, naturalmente. Basta osservare, leggere e sentire la cronaca delle opulente sfilate o fermarsi dinnanzi alle lussuose vetrine del centro per capire che del mondo maschio è rimasto ben poco. Notavo in questi giorni il Circo mondiale degli «Uomini» che inseguono una dopo l’altra le sfilate Donna (sempre più belle!) per le vie del centro di Milano: imbarazzante, sceneggiate da baracconi. Onestamente, in quei negozi non mi viene voglia di entrare a comprare un bel niente, perché niente di ciò che vedo mi appartiene. Quando lo faccio è solo per dovere professionale, per conoscere, sapere. Entro, tocco e con cura palpo i tessuti e chiedo informazioni. La maggior parte dei commessi sono barbudos efebi che mi guardano come dei tonni lessi, come se fossi un marziano, con aria distaccata e di sufficienza iniziano a gesticolare e raccontarmi un sacco di storie che non mi interessano. Ecco allora partire la domanda secca e diretta: «Scusi, le ho solo chiesto se è di cotone misto seta…». Attimo di panico (loro). Cominciano a leggere tutte le etichette applicate sul capo: «Mah, allora, vediamo… non si legge… forse è troppo piccolo…». Sì, buonanotte, capisco che è gente impreparata, che nulla sa e nulla ha da dire. Questi non impareranno più a nuotare! Chiedo poi i costi per valutarne il rapporto tra prezzo e qualità, ne prendo atto ed esco. Per fortuna ci sono ancora vetrine e brand (non più di 20) che mi invitano a entrare, commessi preparati che reggono le argomentazioni e che forniscono indicazioni utili all’acquisto. Spesso mi domando: ma a chi interessa veramente la moda? Che gratificazione trova l’uomo in questa? Sono ormai tanti anni che osservo il fenomeno. La maggior parte sono persone che non chiedono. Vedono quel capo, è wow o super! Lo vogliono, lo cercano e lo comprano. Alla fine, del capo, di come è fatto, dove è stato fatto e con che materiale è stato realizzato interessa poco o nulla, quello che conta è che sia firmato dallo stilista Tizio, Caio o Sempronio. Sono ormai molte le case di moda in cui la firma e la fama dello stilista hanno superato quelle del brand per cui disegna. Spesso stravolgendo e sconfessando il Dna storico e culturale dell’azienda stessa. Piaccia o non piaccia, sono loro i veri padroni delle Maison. In questi casi, applico la mia prima legge di vita: vivi e lascia vivere...

ABBONAMENTO CARTACEO

1 Anno (12 Copie)
SCONTO 25%
90,00
Prezzo di listino 120,00

Offerta abbonamento
per l'estero

europa - € 150,00 - Prezzo annuale
usa - asia - africa - € 200,00 - Prezzo annuale
resto del mondo - € 200,00 - Prezzo annuale
DAI UN GIUDIZIO

Giudizi:

  • Fabrizio P